Il Purgatorio

Meditazioni sul Purgatorio del mese di novembre





21 NOVEMBRE. PREGHIERE PER LE ANIME DEL PURGATORIO

Dice S. Francesco di Sales: «Anime fedeli che piangete inconsolabili la perdita dei vostri Cari, io non vi proibisco le lacrime! Sì, piangete pure la loro morte, ma addolcite le vostre lacrime con il balsamo soave della preghiera, la quale, più di tutte le dimostrazioni esteriori, torna utile a voi e alle Anime che la morte vi ha rapito». Gesù, in una apparizione a S. Gertrude, le disse: «Io provo un grandissimo piacere per le preghiere a Me rivolte a favore dei Defunti; soprattutto quando sono fatte con devozione. Esse ridiscendono ad ogni istante sulle Anime del Purgatorio, come una rugiada benefica che mitiga e addolcisce le loro pene ed abbrevia il tempo della loro prigionia». Qualunque preghiera, qualsiasi prativa devota, comunitaria o individuale, può essere offerta alle Anime purganti, dovunque essa venga fatta: in casa, in chiesa, per via, sul lavoro...; purché fatta col cuore. Tra le preghiere più utili a suffragare i nostri Morti, sono da ricordare: - Il Salmo 129 (Dal profondo a te grido, o Signore). - L 'eterno riposo. - La Coroncina dei Defunti. - il S. Rosario. Un'anima liberata dal Purgatorio disse a S. Domenico, il grande apostolo del Rosario: «In nome delle Anime purganti, io vi scongiuro di predicare in tutto il mondo la devozione al S. Rosario. La SS.ma Vergine e gli Angeli godono di questa preghiera e le Anime liberate pregano in Cielo per i loro liberatori». - La Via Crucis e i Cinque Pater-Ave-Gloria alle S. Piaghe del Signore: «Ogni sguardo d'amore a Gesù Crocifisso è da Lui corrisposto con tenerezza paterna e tanto lo commuove che lo dispone a concedere quanto gli si domanda per i vivi e per i morti» (S. Gertrude). - L'Ufficio dei Defunti. Nella sua autobiografia, S. Teresa d'Avila scrive: «Nel giorno dei Morti, essendomi ritirata nella mia cella per recitare l'Ufficio dei Defunti, mi sentii fortemente ostacolata dal Maligno che voleva impedirmelo. Lo misi in fuga con l'acqua santa e potei fare in pace la mia preghiera, finita la quale, vidi salire dal Purgatorio al Cielo parecchie anime, liberate da quel suffragio». E' bene pregare per i Defunti specialmente in queste circostanze: passando vicino ai Cimiteri (oh, se potessimo vedere quante Anime sono lì in attesa d'un suffragio!); quando incontriamo un accompagnamento funebre e quando vi partecipiamo; quando sentiamo notizie di incidenti, disastri o morti di persone conosciute o no. Niente ci costa la recita di un'Ave Maria o di una giaculatoria, oppure l'offerta di quanto stiamo facendo. E invece carità preziosa che dà gioia a chi la fa e sempre ritorna in benedizioni da parte di chi la riceve.

Preghiamo per i nostri cari Morti.

Fonte: Preghiere a Gesù e Maria