Il Purgatorio

Meditazioni sul Purgatorio del mese di novembre





10 NOVEMBRE. L'INVOLUCRO LEGGERO

(Da «Il Mistero del Purgatorio») a) Le anime umili «Vorrei dire quali anime sono meno penate nel Purgatorio, nelle quali l'involucro si dissolve più rapidamente. Ci può essere un disgraziato, un gran peccatore, pieno di debolezze. Solo il Buon Dio sa come egli è stato educato e forse predisposto. E' un povero peccatore e il Redentore ne ha compassione. Perché egli riconosce i propri errori ed i propri peccati e, senza scusarsi, senza discutere, accetta ogni rimprovero. Egli pensa: se potessi diventare migliore!... Quando un povero peccatore così, è incatenato sul letto di morte, quando si presenta alle porte dell'eternità, allora il suo pentimento è così grande, che egli invoca il perdono del suo Dio misericordioso, in un atto di amore, come mai durante la vita. Come è buono allora il Salvatore, come è buono! b) Le anime di buona volontà Giungono più rapidamente in Cielo le anime che non sono ostinatamente avviluppate dalla propria presunzione. Dio non ci giudica secondo le nostre colpe, ma secondo la nostra buona volontà. Un'anima che è sempre pronta a comprendere ed a compiere la sua volontà si trova bene; e così un' anima che non si offende tanto facilmente quando le si fa notare un suo errore e cerca di liberarsene. Il Buon Dio può lavorare bene con queste anime: non hanno in sè tanta resistenza e tanta menzogna, e il Buon Dio le aiuta perché si liberino dalle loro colpe. c) Anime amanti della Parola di Dio Si trovano bene soprattutto le anime che hanno fame e sete della Parola di Dio. Quando un'anima, ad esempio, accoglie la predica ed ogni ammonimento con devozione, come diretta parola di Dio, e la porta con sè nella vita e non la smarrisce mai: quest'anima è sul retto cammino. L'anima a cui la più semplice parola di Dio è preziosa... Oh, come sono belle le anime che accolgono con devozione la Parola di Dio! Queste anime quando giungono nel Purgatorio, il Buon Dio non deve molto lavorare: una sola parola ed esse sono risanate».

Preghiamo per i nostri cari Morti.

Fonte: Preghiere a Gesù e Maria